Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

come aiutarci

Maurizio Gardini

Presidente di Conserve Italia e di Confcooperative

  

Dott. Gardini, molti giovani del territorio sono diventati adulti più consapevoli di come evitare quei comportamenti che aumentano il rischio di cancro grazie alla collaborazione tra Valfrutta e IOR. Cosa significa per un’azienda come la vostra avere un impatto sociale così determinante?

Significa concretizzare in pieno la mission di un marchio profondamente legato alla Romagna, dove è nato oltre 50 anni fa. Per Conserve Italia Valfrutta rappresenta infatti la mission della nostra filiera agricola cooperativa, che mette al centro il benessere delle persone generando un impatto positivo sul territorio e valorizzando il lavoro dei nostri soci. In questo modo possiamo portare in tutta Italia e in tutto il mondo i valori di bontà, qualità, sostenibilità e benessere racchiusi nei nostri prodotti. È fondamentale per Valfrutta avere un impatto sociale nella sua comunità di riferimento sia in termini produttivi e occupazionali, sia in termini sociali. Da questo punto di vista, Valfrutta e l’Istituto Oncologico Romagnolo sono entrambe espressione della migliore cooperazione italiana: due eccellenze talmente radicate e riconosciute da potersi identificare con un territorio di cui rappresentano la parte migliore.


A tal proposito avete deciso di supportare la creazione del PRIME Center: un unicum in Italia, dove confluiranno le attività di prevenzione rivolte a ragazzi e adulti. Cosa vi ha spinto a sostenere in maniera così decisa questo progetto?

Lo IOR è una straordinaria realtà che unisce una solidarietà capillare alle più alte professionalità del nostro territorio, portando avanti quei valori di prevenzione, educazione all’alimentazione e benessere ai quali Valfrutta ha sempre dato grande attenzione. Dopo la positiva esperienza del progetto “Orto in Classe”, siamo molto contenti di poter diventare partner del PRIME Center di Cesena. Ci ha convinti l’idea di creare un luogo bello e accogliente dove educare i bambini ad una sana alimentazione, incontrare le donne per promuovere iniziative di prevenzione, aprire le porte ai pazienti per attività di cura che possano considerare la loro persona sotto tutti i punti di vista. 

Valfrutta è nata per offrire ai consumatori prodotti buoni, sani e sicuri. Poterlo fare anche favorendo l’educazione alimentare dei ragazzi e promuovendo iniziative di prevenzione alle malattie e lotta al cancro, significa espandere la nostra mission e concretizzare ancora di più l’attenzione al benessere.


Quali opportunità crede possa dare al territorio una realtà come il PRIME Center?

Credo che l’opportunità più grande sia quella di fare di Cesena, e in generale la Romagna, un territorio all’avanguardia nella prevenzione e nella cura del cancro. Il PRIME Center qualifica davvero la Romagna che a maggior ragione può essere definita una wellness valley. D’altronde l’innovazione è fondamentale sia dal punto di vista imprenditoriale che sociale. Siamo un’azienda alimentare che ogni giorno si deve misurare su mercati molto competitivi come quelli di pomodoro, succhi di frutta e vegetali. Non sarebbe possibile continuare il percorso di crescita che abbiamo avviato senza l’innovazione continua che stiamo portando avanti a tutti i livelli, a partire dai processi produttivi. 

Proprio per questo siamo orgogliosi di essere partner dello IOR che, seppure in un campo molto diverso dal nostro come quello sanitario, segue una filosofia da noi condivisa, con il comune obiettivo di intercettare e rispondere alle richieste delle persone a cui ci rivolgiamo.


Maurizio Gardini è nato a Forlì il 13 dicembre 1959, città in cui attualmente risiede. E' sposato e ha due figli: Matteo e Lorenzo.  Laureato in scienze agrarie, di mestiere fa l'imprenditore agricolo.  E' dunque un uomo dell'agroalimentare nel lavoro e nel tempo libero: l'hobby principale è infatti la sua azienda agricola sulle colline forlivesi.

Dal 2000 è alla guida della più importante cooperativa agroalimentare italiana: Conserve Italia. Non esiste consumatore italiano che non conosca un prodotto di questa azienda: dai succhi di frutta Yoga alle passate di pomodoro Cirio; dalle bevande Derby agli alimenti Valfrutta, Conserve Italia è una presenza costante nelle case degli italiani.  In un anno di esercizio il gruppo lavora mediamente 700mila tonnellate di materie prima.

Il 31 gennaio 2013 è stato eletto Presidente di Confcooperative, la principale organizzazione di rappresentanza delle cooperative italiane ed europee con 19.000 imprese associate, 528.000 occupati, 3,3 milioni di soci e 66 miliardi di euro di fatturato. Infine, è anche Presidente di Fondosviluppo S.p.A., società che opera per lo sviluppo e la promozione della cooperazione.

Ma Maurizio Gardini è anche un amico dello IOR: Conserve Italia sostiene infatti i progetti di prevenzione oncologica portati avanti dall'Istituto, in particolare #IORestoinSalute. Si tratta di una campagna di sensibilizzazione effettuata all'interno degli istituti scolastici del territorio romagnolo, volto a insegnare a bambini e ragazzi l'importanza di una corretta alimentazione per la prevenzione e la cura dei tumori. 

L'impatto di questi progetti è stato notevole: durante l'arco del solo anno scolastico 2015/2016, grazie all'appoggio di Conserve Italia, gli esperti IOR sono riusciti a sensibilizzare ben 11.237 studenti di 60 diversi istituti scolastici della Romagna. A questo scopo, sono stati creati degli strumenti di prevenzione ad hoc che permettessero di coinvolgere in maniera attiva studenti, genitori e insegnanti: Good for You e Fruit Fighters.

Good for You è un gioco dell'oca rivisitato per educare, stimolare, far riflettere i bambini dai 3 ai 10 anni sui corretti stili di vita in modo divertente.

Fruit Fighters è un gioco di carte in cui si sfidano i migliori guerrieri tra frutta e verdura del pianeta: è pensato per gli adolescenti dagli 11 ai 19 anni.

Investire sul benessere dei giovani significa plasmare adulti protagonisti e responsabili della propria salute: persone consapevoli dell'importanza di stili di vita sani e di comportamenti di rifiuto verso le forme di dipendenza

PARTNER E MEDIA PARTNERS

Conad
Valfrutta
Assicoop
SGR Solidale
Gemos
Urbinati
Banca Malatestiana
Romagna Acque
Orogel
Graziani Packaging
Vicini shoes
La BCC
Orto Mio
Otto per Mille Chiesa Valdese
Rosetti Marino
Siropack
FONDAZIONE BRUNO MARIA ZAINI
Cangini Benne