Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

come aiutarci

I tuoi Auguri Solidali

Scegli di dire Buon Natale con lo IOR

A Natale regala nuove opportunità di cura ai malati oncologici

Aderendo agli auguri solidali IOR supporterai la ricerca sull'immunoterapia: uno tra i percorsi di ricerca oncologica più promettenti. L’immunoterapia si basa sul principio di restituire al sistema immunitario la sua capacità di riconoscere ed eliminare le cellule tumorali, cercando un basso tassodi tossicità e una totale personalizzazione della cura. Nel suo senso più ampio, vi ricadono una serie di modalità terapeutiche che vanno a colpire meccanismi diversi a seconda dei farmaci utilizzati: ciò che hanno in comune è la caratteristica di voler utilizzare il sistema immunitario per sconfiggere e uccidere le cellule tumorali.

L’IRST IRCCS di Meldola è un punto di riferimento nel panorama italiano

e internazionale per l’immunoterapia cellulare: già dotato di una Cell Factory per la produzione di cellule dendritiche, ha attivato un importante progetto triennale per lo sviluppo di terapie oncologiche ed onco-ematologiche. Il sostegno alla ricerca permetterà di passare dal laboratorio al letto del paziente nel minor tempo possibile.

Per sostenere questo progetto triennale dobbiamo raccogliere 150.000 euro

Un importo sì rilevante, ma siamo certi che, insieme, potremo raggiungere per garantire nuove cure personalizzate ai pazienti oncologici.


Vuoi consultare il catalogo dei Biglietti IOR per il 2020?

Vuoi scaricare il modulo d'ordine?

Clicca qui

Grazie al TUO aiuto Silvia e molti altri pazienti possono continuare a vivere una vita serena

“Dopo aver scoperto che lo strano neo comparso sull'avambraccio sinistro era in realtà un melanoma di quattro millimetri mi sono sottoposta a svuotamento ascellare e 18 linfonodi su 21 erano risultati positivi alle metastasi. A quanto sapevo io nel momento in cui il melanoma si diffonde, non c’è più nulla da fare, ma Il 30 dicembre del 2015 avviene quella che io definisco 
“la visita del sorriso”: ho incontrato all'IRST di Meldola il dottor Massimo Guidoboni. Con modi chiari e tranquilli mi ha reso partecipe del processo decisionale riguardante le cure che avrei dovuto affrontare, terminando ogni frase con un sorriso. Ho sentito la sua vicinanza e quanto gli importasse che io vivessi non come paziente, ma come persona e come madre. 

Al termine della prima parte delle terapie la tac di controllo mostrò delle metastasi cerebrali.Portando il referto all'istituto di Meldola non mi aspettavo più sorrisi, solo sentenze. In quel momento incrocio la dott.ssa Laura Ridolfi dell'équipe di Immunoterapia, ed è come se mi le leggesse nella mente. Non guarda nemmeno il referto: ne ha letto il contenuto sul mio sguardo impietrito dicendomi subito
«Non è finita, Silvia abbiamo ancora tante armi, e le utilizzeremo tutte. La prima di queste armi si chiama Gamma Knife e utilizza radiazioni che servono a distruggere le cellule tumorali senza compromettere il tessuto cerebrale sano. Essendo un’apparecchiatura ad alta precisione, ho dovuto rimanere immobile per quasi un’ora e mezza. In quel lasso di tempo non ho potuto fare a meno di pensare a tutto ciò che avevo letto in precedenza, rimuginavo su quello che poteva andare storto. Invece nonostante le tre sedute non ho sofferto di alcuna complicazione e l’ultima risonanza cerebrale era perfettamente pulita. Oggi la malattia non mi ha abbandonata: grazie alle terapie sperimentali il tumore si è cronicizzato. Questo significa che ho imparato a conviverci, e a convivere con gli effetti collaterali dei medicinali che assumo ogni giorno. Complicazioni fastidiose, ma che passano in secondo piano di fronte alla bellezza di essere vivi. Inoltre ci sono nuovi progetti lavorativi da affrontare con l’entusiasmo che prima mi mancava, perché quando ero sana pretendevo solo la perfezione da me stessa, finendo col darla per scontata.»


Cerchi un regalo speciale?

Scopri tutte le ulteriori idee regalo a sostegno della ricerca!

PARTNER E MEDIA PARTNERS

Conad
Valfrutta
Assicoop
SGR Solidale
Gemos
Urbinati
Banca Malatestiana
Romagna Acque
Orogel
Graziani Packaging
Vicini shoes
La BCC
Orto Mio
Otto per Mille Chiesa Valdese
Rosetti Marino
Siropack
FONDAZIONE BRUNO MARIA ZAINI
Cangini Benne