Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

come aiutarci


MARATONA DI RAVENNA

Per ogni iscrizione verrà donato un euro al servizio d'accompagnamento



Si rinnova per il terzo anno consecutivo la partnership tra Maratona di Ravenna e Istituto Oncologico Romagnolo, collaborazione che vede unite due eccellenze del territorio in nome della lotta contro il cancro. Anche quest’anno, per ogni iscrizione alla corsa, Ravenna Runners Club riserverà un euro da dedicare ai servizi gratuiti che lo IOR offre ai pazienti bisognosi: un contributo che, negli ultimi due anni, ha portato ad una cifra superiore ai 10.000 euro. 

Se nelle prime due edizioni a beneficiarne erano soprattutto le donne che lottano contro il tumore, visto che le donazioni andavano a sostenere il Progetto Margherita, attività con cui la cooperativa sociale romagnola offre gratuitamente parrucche alle signore sottoposte a chemioterapia per contrastare lo stigma sociale più riconoscibile della malattia oncologica, la calvizie, quest’anno il ricavato sarà destinato ad un’iniziativa diversa ma altrettanto importante. 


Maratona di Ravenna sosterrà il servizio d’accompagnamento dello IOR, iniziativa di cui hanno usufruito nel solo 2017 654 pazienti soli o che non hanno la possibilità di recarsi presso i luoghi di cura in autonomia per sottoporsi alle terapie che potrebbero salvar loro la vita. L’anno passato i 64 volontari autisti hanno percorso quasi 180.000 km, restando al fianco dei malati in più di 4.500 visite. 

Al fine di aumentare il più possibile il contributo che Maratona di Ravenna elargirà nel 2018, lo IOR ha istituito una vera e propria gara di beneficenza tra quattro realtà del running: Passo Capponi, 9.92, Corri Forrest e Io non ho paura del buio APS. La squadra che percorrerà più chilometri l’11 novembre vincerà il premio più importante: quello di team più solidale.  


Chiunque può partecipare a questa gara solidale: basta mandare copia dell'iscrizione a Maratona di Ravenna all'indirizzo info@ior-romagna.it, dichiarando la squadra a cui si vogliono donare i chilometri della propria gara. 10 km, 21 km o 42 km non importa: e visto che Io non ho paura del buio APS è la squadra di Loris Cappanna, runner non vedente che necessita di correre con un atleta guida, i chilometri donati alla sua squadra varranno doppio!



Servizio d'accompagnamento

Vuoi saperne di più sul nostro servizio d'accompagnamento?


I TESTIMONIAL DELLO IOR PER L'EDIZIONE 2017

Per l'edizione 2017, l'Istituto Oncologico Romagnolo ha deciso di partecipare alla Maratona di Ravenna assieme a dei testimonial d'eccezione, che si faranno portatori di un duplice messaggio: la rilevanza di uno stile di vita sano ed attivo come arma di prevenzione e di cura dei tumori; e l'importanza di prendere parte all'evento del 12 novembre per sostenere tutte le pazienti romagnole che in questo momento stanno combattendo contro il cancro tramite il Progetto Margherita.

Stefania Buldrini

Testimonial IOR per la camminata non competitiva di 10 km. Ex paziente oncologica, ha sconfitto un tumore al seno ed ora è insegnante di yoga. Vuoi conoscere la sua storia?

Sara Gruppioni

La mitica Super Sara, testimonial IOR per la mezza maratona. Ha iniziato a correre per sfidare sé stessa e i suoi limiti. Vuoi conoscere la sua storia?

Loris Cappanna

Il campione paralimpico italiano sarà il testimonial IOR sulla distanza della maratona. Non vedente dall'età di 37 anni, ha battuto ogni record. Vuoi conoscere la sua storia?  


Vuoi saperne di più?

Per informazioni, iscrizioni e rimanere aggiornato sull'evento, visita il sito internet ufficiale della Maratona di Ravenna.


PARTNER E MEDIA PARTNERS

Conad
Valfrutta
Assicoop
SGR Solidale
Gemos
Intesa SanPaolo
Banca Malatestiana
Romagna Acque
Orogel
Aprofruit
Vicini shoes
Campomaggi e Lucchi
Orto Mio
Otto per Mille Chiesa Valdese
Rosetti Marino
Siropack
FONDAZIONE BRUNO MARIA ZAINI
Cangini Benne