Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più


Giornata Mondiale Senza Tabacco

Un'iniziativa che vede lo IOR in prima linea dal 1992

Il 31 maggio si celebra in tutto il mondo la 30° Giornata Mondiale senza tabacco, che vede dal 1992 l’Istituto Oncologico Romagnolo in prima linea in questa importante sfida. Lo IOR, grazie all’impegno della dott.ssa Franca Gentilini, della dott.ssa Claudia Monti e della dott.ssa Silvia di Marco e grazie alle importanti collaborazioni con l’ AUSL della Romagna ha promosso numerosi progetti in questi 25 anni, nelle scuole di ogni ordine e grado, per la promozione della salute, con un particolare riguardo alla tematica del fumo. 

Una missione di vita che ha permesso, in questi anni, di sensibilizzare quasi 150.000 studenti romagnoli, coinvolgendoli in progetti con l’obiettivo di diffondere precocemente tra i giovani atteggiamenti di salute legati da un lato alla prevenzione dall'abitudine al fumo e dall'altro alla formazione dei genitori ed educatori riguardo all'importanza di far crescere i giovani in ambienti liberi dal fumo, per difenderli dai danni del fumo passivo.

I progetti in campo, promossi dallo IOR in collaborazione con i relativi dipartimenti dell’AUSL di Romagna, sono stati: “Infanzia a colori” per le scuole dell’infanzia e le scuole primarie, nel quale attraverso il gioco, la favole e i laboratori di animazione si propone di aiutare i bambini a sviluppare atteggiamenti di salute e di scelta di stili di vita sani. 

“Liberi di scegliere” e Alcool … piacere di conoscerti” sono i progetti per le scuole secondarie di primo grado con l’obiettivo di aiutare i ragazzi e le ragazze a sviluppare le capacità di resistere alle pressioni e di prendere decisioni autonome. “Scuole libere dal fumo” per le scuole secondarie di secondo grado e infine “Paesaggi di Prevenzione per le scuole secondarie di primo e secondo grado. I temi trattati sono quelli della prevenzione delle dipendenze: inoltre alle classi che hanno aderito è stata offerta la possibilità di realizzare laboratori  di approfondimento scientifico.

Per il progetto "Liberi di Scegliere", in particolare, le nostre biologhe hanno chiesto come ogni anno agli studenti di scuola secondaria della Romagna di realizzare quello che sarebbe poi diventato il manifesto ufficiale della campagna anti-fumo dell'Istituto Oncologico Romagnolo. A vincere quest'anno sono state le alunne Elisabetta Aliù, Asia Montalti, Anna Morigi e Francesca Zoppi, della classe 3M della Scuola Secondaria di Primo Grado "Via Anna Frank", sede Plauto, Cesena. Il disegno è stato concepito grazie anche alla collaborazione con la docente di lettere, prof.ssa Cristina Guidi, e il professore di Arte e Immagine, il prof. Federico Guerri. La partecipazione degli studenti è stata come sempre entusiastica, e i giovani si sono dimostrati interlocutori sensibili e critici, interessati, informati, attivi e partecipi. 

Il team di professionisti IOR

CLAUDIA MONTI - Biologa
Biologa e consulente familiare. Coordina e realizza, in collaborazione con gli operatori dei servizi sanitari dell’AUSL Romagna, progetti di promozione della salute che coinvolgono tutte le componenti del contesto scolastico, in particolare gli studenti. Collabora con il centro regionale di didattica multimediale per la promozione del progetto “Luoghi di Prevenzione” e con enti pubblici e privati per attività di consulenza e formazione sui temi di carattere psico‐sociale, con particolare riferimento a problematiche della famiglia, adolescenti e giovani.

FRANCA GENTILINI - Biologa
Laureata in Scienze Biologiche, si occupa, in collaborazione con gli operatori sanitari dell’AUSL della Romagna e di Imola, della diffusione dei progetti regionali di promozione e di corretti stili di vita tra gli adolescenti. Cura sia la formazione degli operatori, dei docenti e degli studenti, con particolare impegno nella realizzazione di interventi di peer education, dove giovani, opportunamente preparati, si fanno promotori di comportamenti di vita tra i propri compagni.

MARIA SILVIA DI MARCO - Psicologa
Il contatto con i ragazzi è appassionante, sempre diverso e creativo. Infatti, “nelle scuole che aderiscono ai nostri progetti effettuiamo laboratori didattico-esperienziali secondo le tematiche degli stili di vita sani: utilizziamo un apposito kit laboratorio per l'analisi e l'isolamento delle sostanze contenute nel fumo di tabacco; proponiamo un percorso a ostacoli con occhiali che simulano la visione alcolica e gli effetti sull'organismo umano; inoltre, per i più piccoli, giochi di memoria e abilità per l‘approfondimento e la modifica delle conoscenze alimentari.” 


Partners e Media Partners

Conad
Valfrutta
Assicoop
SGR Solidale
Unicredit
Intesa SanPaolo
Banca Malatestiana
Romagna Acque
Orogel
Aprofruit
Vicini shoes
Campomaggi e Lucchi
Fondazione Johnson & Johnson
mercato cesena
Rosetti Marino
Siropack
FONDAZIONE BRUNO MARIA ZAINI
Linea Steril